Domenica 1° dicembre, a partire dalle 10,30 e per tutta la giornata saremo in piazza del Duomo, abitanti e volontari per chiedere sostegno economico per il nostro Comitato e perché la questione dei quartieri di case popolari di Milano sia messa al centro della politica cittadina.
Saranno con noi abitanti e comitati di altri quartieri della città, artisti e musicisti: dalle 11 circa Gigi Gherzi del Teatro degli Incontri, dalle 14.30 Manuel Ferreira degli Alma Rosè, dalle 16 Rachid Lamkhatert con i suoi tamburi! E tanti altri…
→ Firma l'appello

Prendiamo la parola

A tutti, Lettere aperte al Sindaco di Milano

"Parlateci con franchezza" ci ha detto Giuliano Pisapia l'11 gennaio 2013, al Teatro Puccini, in occasione della Seconda Giornata del Forum "Tutta la Milano possibile", organizzato dall'assessore Pier Francesco Majorino. Gli ho scritto subito una Lettera aperta, il 15 gennaio. Con franchezza, ho richiamato alcune questioni delle politiche della città, gli ho presentato alcune domande. Per l'essenziale: quale partecipazione? quale cambiamento per quanto riguarda i più poveri e i più deboli, concentrati nei quartieri di case popolari segnati dal degrado e dall'esclusione? Lo stesso Forum "Tutta la Milano possibile", chi esclude? Alla richiesta di aprire a Palazzo Marino una Stanza del Silenzio, dedicata al cardinale Martini, quale risposta?

Dopo la Lettera del 15 gennaio gli ho inviato altre Lettere aperte: la Seconda Lettera, la Terza, la Quarta, la Quinta....la Ventiseiesima. Mentre stavo scrivendo la Settima Lettera è arrivata la risposta del Sindaco, che vi ho trasmesso. Gli ho risposto con le mie Lettere Ottava e Nona. Continuerò a scrivergli, gli racconterò un po' di cose che succedono nella Milano dei poveri, degli esclusi, e cose che non succedono, gli dirò con franchezza a che punto siamo con la Partecipazione...Gli scriverò la Cinquantesima Lettera aperta, la Centesima? Ecc.

Mi propongo di far conoscere "a tutti" le mie Lettere aperte al Sindaco di Milano, le sue risposte... Inoltratele, se pensate che sia una cosa utile, a fin di bene.

→ Leggi le altre lettere

Iniziative

Non ci renderanno tristi

festa 8 giugno 2013
Non ci renderanno tristi: l’abbiamo scritto sul Manifesto della nostra Festa di sabato 8 giugno 2013. “Essi”, chi? Le donne e gli uomini  che impongono l’ingiustizia nella società, il disamore. In tutto o in parte. Compresi  quelli del degrado della politica dei partiti. Quelli convinti che loro invece no.  Lo ripetiamo: non ci renderanno tristi.
Dedichiamo la nostra Festa a Franca Rame, … Continua a leggere